Per strane zampe di cavallo……

BISCOTTI AL BURRO (FERRI DI CAVALLO)
English below

E’ vero, questi biscotti arrivano direttamente dall’infornata prenatalizia, ed e’ anche vero che chissa’ perche’ non mi capita mai di prepararli durante l’anno, ma direi che dei biscottini al burro con un buon the sono una bella coccola almeno fino a quando il freddo ci giustifica……

La forma tradizionale è quella del ferro di cavallo, con le punte marroni di cioccolato fondente la cui durezza contrasta piacevolmente con la friabilità del biscotto: credo sia un biscotto/pasticcino piuttosto comune, al quale pero’ sono affezionata per due motivi.

Il primo è che mi ricorda le riunioni con le mie 4 amiche nel periodo delle superiori, ed anche negli anni seguenti: riunioni che, ripensandoci, erano basate sulle nostre chiacchiere e sulle nostre risate, ma soprattutto sul cibo, sui nostri cibi preferiti, preparati da noi, o dalle mamme, o acquistati, come succedeva spesso per i ferri di cavallo.

Il secondo motivo è legato alla persona da cui tempo fa ebbi la ricetta: una persona il cui sorriso mi illumina il cuore, anche se ora è solo nei miei ricordi. E tra i tanti, bellissimi ricordi, mi risuonano ancora nella mente le parole di incoraggiamento che mi disse quando, assaggiando i suoi biscotti, dissi che ero sicura che mai e poi mai sarei riuscita a farli cosi’ buoni. E quando sto quasi per piangiucchiare come adesso, mi ritorna il suo sorriso, e sorrido anch’io 🙂

Un avviso ai naviganti: sottoponete questi biscotti a dei bimbi o a degli indefessi golosi di cioccolato: dopo 5 minuti vi troverete con una manciata di ferri di cavallo senza le punte, o di stelline e di cuoricini spezzati a metà: se pero’ come me amate indefessamente la burrosità della parte bianca, l’evenienza non dovrebbe spaventarvi affatto 🙂

Ing: 350 g farina 00
150 g di fecola di patate
150 gzucchero a velo
300 g di burro a temperatura ambiente
1 uovo
un pizzico di sale

Disporre su una spianatoia la farina e la fecola, aggiungere lo zucchero a velo e formare una fontana. Al centro mettere il burro a pezzetti, l’uovo ed il pizzioco di sale.

Impastare senza aggiungere liquidi, il burro sciogliendosi farà di che l’impasto diventi una palla omogenea; Avvolgerla nella pellicola e far riposare in frigo per almeno un’ora.

Sulla spianatoia infarinata ricavare una sfoglia alta mezzo cm con l’aiuto del matterello e ritagliare con delle formine i biscotti, trasferendoli direttamente dal coppapasta alla teglia rivestita di carta forno.

Volendo potete ricavare i ferri di cavallo: staccatedei pezzetti di pasta, formate dei rotolini di 12 cm di lunghezza e mezzo cm di diametro e curvateli a forma di ferro di cavallo.

Cuocere a 180 gradi per circa 10 minuti: i biscotti devono rimanere molto chiari, quasi bianchi.

Fondere il cioccolato a bagnomaria ed intingervi i biscotti ormai freddi per metà, e nel caso dei ferri di cavallo, intingere le punte.

Metterli ad asciugare su vassoi ricoperti di carta di alluminio per qualche ora, poi staccarli e conservarli in una scatola di latta. Durano 10-15 giorni.

Butter Biscuits (Horseshoes)

Ing: 350 g plain flour
150 g potato starch
150 g icing sugar
300 g butter at room temperature, chopped
1 egg
a pinch of salt

Sift together flour and potato starch and put them into a large bowl or onto your work surface with icing sugar, butter, the egg and the salt. Work with the hand and don’t add liquid: when the dough can be gathered into a ball, wrap it in the film and put in refrigerator for a hour at least.

After this time, preheat oven to 180 C [356 F].

On the floured work surface roll the dough out o.5 cm thick. Cut the biscuits with a biscuit cutter, directly transferring them from the cutter to the baking tray covered with baking sheet . If you want, you can shape the horseshoes: with a bit of dough, make a cilinder 12 cm long with diameter of about 0.5 cm. Shape it like a “U”, or an horseshoe.

Bake the biscuits for about 10 minutes at 180°: they must almost white.

Melt the chocolate and dip in the biscuits (cold, now) just for one half, and for the horseshoes, dip the only the points. Let them dry on trays covered by aluminum paper, then preserve them in a box of can. They last 10-15 days.

Print Friendly

38 Comments on “Per strane zampe di cavallo……”

  1. la friabilità dei biscottini al burro io l’adoro quindi non mi spavento a mangiare la sola metà senza cioccolato:-) che forme carine che hai realizzato…un bacio
    Annamaria

  2. Grazie avevo proprio in mente di fare dei biscotti questo week/end e la friabilità di questi mi ha letteralmente incantata!
    Un bacio e buon fine settimana
    fra

  3. Quando ho letto la parola cavallo, ho detto “eccola là la carne di cavallo” e sono entrata titubante….poi scopro queste piccole delizie che ora mi copio e ho sorriso di piacere. Il Natale sarà pure passato ma la voglia di biscotti proprio no. Bacio

  4. Guarda non occorre fare la prova qui succede sistematicamente di non trovare le puntine al cioccolato..e non mi spaventa affatto..oddio solo un pochino giusto per la linea!!
    Ehehe

  5. Questi biscotti non mancano mai alle varie festicciole di compleanno dove vanno i miei figli e di soliti li assaggio sempre per fare i miei paragoni, in assoluto i migliori quelli con la frolla montata!

  6. @Annamaria
    siamo proprio coraggiose :)))
    Un bacio!

    @manu e silvia
    eh eh, formine per biscotti perfette!! :))
    Un bacio, anzi due!

    @Fra
    buona biscottata allora….ci sara’ profumo di cioccolato in casa quando li lascerai asciugare! :))
    Baci e buon fine settimana!

    @Virginia
    Chissa’, poi forse avremo un maggio freddissimo come l’anno scorso…. 😛
    Un bacio!

    @sweetcook
    fammi sapere se li provi allora! Buon fine settimana 🙂

    @Saretta
    ciao bella, tanti baci!!!

    @Paola
    No, ance se nella tradizione barese la carne di cavallo c’e’ io non la uso…me l’hanno fatta mangiare da ragazzina per il ferro, ma ora anche se avessi carenze penso risolverei in altro modo! Baci 🙂

    @michela
    e chi e’ che si pappa il cioccolato??? :)))
    Ciao!!!!

    @Denise
    be’ senza cadere nell’eccesso di farli sempre penso che ci si possa permettere di provarci anche tra gennaio e novembre 🙂 Ciao!

    @Pamy
    Grazie 🙂 Ciao e buon fine settimana!

    @Alex
    direi che questi sono i biscotti della condivisione allora..o del compromesso??? :))
    Un bacio e buon WE!

    @Elga
    Ho provato i biscotti sparati ma non la frolla montata, grazie per avermelo ricordato!!Un bacione 🙂

  7. che belli i tuoi ricordi…
    ma quindi vengono buoni come alla persona che te li ha insegnati? io sono sicura di sì.. e a questo punto tocca farli a me :)))
    un bacione e buon week end :**

  8. Io adoro i biscotti, mi piace preparli, provarne sempre di nuovi e regalarli agli amici, oltre che mangiarli, ovviamente.
    Sanno di coccole, di caldo, di chiacchiere sotto voce.
    Inseriti nella lista di quelli da provare

  9. Questi biscotti sono “senza tempo”, nella loro burrosità sono sempre graditi e non si può resistere.
    Preferisco la parte senza cioccolato: in regime di “ridimensioanmento alimentare” cercasi socia-divoratrice di punte al cioccolato!!!!!

  10. Ciao, ho letto il tuo post e mi sono sentita a casa: adoro il tè, lo consumo in quantità industriale, utilizzando esclusivamente quello in foglie, e mi piace tanto l’abbinamento tè e biscotti. Buona domenica. Giovanna

  11. anche noi li facciamo sempre a natale e solo allora…chissà perchè…le nostre dosi sono + o meno uguali,ma nn abbiamo la fecola di patate…i tuoi saranno friabilissssssimi…proveremo,magari nn il prossimo natale!!!

  12. Bellissimi questi biscotti, dove ad ogni morso si accende un ricordo! Golosi come pochi, sono il tipo di biscotti coi quali amerei giocare, mangiando prima la parte bianca e tenendomi per ultima la parte col cioccolato. Le formine che hai dato loro aggiungono l'ulteriore tocco dolce. Anche noi li faremo!
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

  13. @Viviana
    non posso essere obiettiva :* ma la ricetta e ottima, e per me ormai sono un must (almeno) per Natale!! Un bacio!

    @Aiuolik
    Eccomi riemergere dall’assenza di ADSL…allora, li hai provati??CIao!!

    @Lydia
    concordo su tutto ovviamente…e poi sono infiniti, ho una lista cosi’ lunga da provare che non dovrei fermarmi da qui a Natale prossimo ma..oggi e’ lunedi’, ahi, si riprova a ricominciare con la dieta 🙁

    @Mirtilla
    Vero :))) Ciao e buon inizio settimana!

    @Claudia
    e io ho scoperto che ci sono almeno altri 4 tipi di biscotti che devo provare quanto prima 😀
    Tanti bacetti di buon inizio settimana Cla!! :*

    @Cianfresca
    Sono contenta che tii piacciano..benvenuta!

    @Snooky doodle
    grazie Snooky, benvenuta anche a te!!! :))

    @Annamaria
    ok, vengo a vedere quanto prima 🙂 Baci!

    @Cri -la golosastra
    ah ah, almeno tu avresti una buona scusa! :)))

    @kristel
    Grazie mille :))

    @Mikamarlez
    bella Lety, possiamo porre rimedio a questa stranezza??? :)) Un bacione!!!

    @lenny
    sai che mi sa che il club della parte bianca si affolla sempre di piu’??? BAci! :))

    @Giovanna -cuoca eclettica
    il te’ in foglie ha senza dubbio un fascino particolare, anche se ti confessoi un segreto segretissimo: lavare la pallina filtro e’ una della cose che mi da’ piu’ noia 😛
    Ciao e benvenuta!

    @NIGHTFAIRY
    allora anceh tu conosci i biscotti con la forma originale? La prossima volta devo impegnarmi ad ottenere ferri di cavallo perfetti 😛 Bacio!

    @Lo
    io non resto mai senza fecola o amido di mais, anche perche’ ogni tanto mi capita di dover fare qualche dolce senza glutine, ma poi li infilo un po’ dovunque 😀
    Bacioni Lo!!

    @Mariluna
    ma va la’….. :*)
    Ti abbraccio forte forte e ti auguro buona settimana..ancora neve da te??Io sono senza linea ADSL da giorni!!! 🙁

    @Pawèr+Littlefrog
    provate, perche’ fa davvero la differenza 🙂 Baci ragazze!

    @Luca and Sabrina
    ah ah, in questo modo non vi “serve” nessuno cheemangi la parte bianca per voi! Un abbraccio forte a tutti e due!

  14. Grazie mille! La ricetta migliore per un buon risveglio della domenica mattina.
    Sono alla fase in cui bisogna far riposare l'impasto, spero che vengano buoni! (:
    grazie mille per aver condiviso la ricetta!!!!
    -amo questi biscotti!!!

    greta

  15. Ciao 🙂
    spero non ti dia fastidio il fatto che commenti un post un po' datato, ma ci tenevo a farti sapere che mi hai reso felicissima! 😀 Era uno dei miei piccoli sogni riuscire a sfornare questi biscottini.
    Avevo l'idea in testa ma non riuscivo a trovare la ricetta giusta. Non ero mai soddisfatta.
    Finalmente grazie a te ci sono riuscita!:) I biscottini hanno avuto un successo immenso 🙂 Piacciono tanto ed io sono felicissima! Ti ringrazio infinitamente per aver condiviso questa ricetta!
    Ljuba

  16. Ljuba,
    i feedback mi fanno sempre molto piacere (anche metti caso, dovessero essere negativi), e sono davvero molto felice che i biscotti ti siano piaciuti e che sia venuta qui a dirmelo. Grazie a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *