CILINDRI DI SCAMPI E FAGIOLINI

A volte mi stupisco di quanto la mia memoria funzioni quando vuole…non dovrebbe essere così indipendente, dovrebbe funzionare ogni volta che le dico di farlo, sul lavoro ad esempio, mi aiuterebbe un bel po’, come mi avrebbe aiutata nello studio…..e invece niente, è volatile come una bottiglietta di alcool, tranne quando qualcosa mi colpisce particolarmente: e quando accade quell’idea comincia a girare vorticosamente nella mia testa come una carota nella centrifuga fino a quando finalmente un po’ di succo non cade nel bicchiere :))

Mi sono attorcigliata nella metafora, ma la sostanza è che io il carpaccio di Daniela non sono riuscita a dimenticarlo, anche se lei lo ha postato 4 mesi fa…..

Un refresh è arrivato in agosto da Cucina&Vini, in cui compare una stratosferica ricetta di Heinz Beck, i cilindri di scampi con olio d’oliva polverizzato e vinaigrette di tapioca, dicevo, solo un refresh, perchè noi siamo scienza, la fantascienza la lasciamo agli Chef, che ci accontentiamo di ammirare :)) (scusate, mi è scappato il plurale majestatis).

Ho usato la tecnica spiegata da Daniela (e praticamente uguale nella ricetta dello chef) per ricavare le “sfoglie” da alcuni scampetti, e dei fagiolini lessi (avanzati da ieri a dirla tutta) per fare uno di quegli antipasti di cui mi nutrirei volentieri saltando primo, secondo, contorno e frutta….il dolce no, non scherziamo 🙂

Ing (per 2 o 3 persone):
una dozzina di scampetti o 6 scampi
una manciata di fagiolini lessi
Olio extravergine d’oliva
Mezzo limone
Mezzo avocado
sale

Pulire gli scampetti o gli scampi, eliminando testa, coda, carapece e filo intestinale. Porre un foglio di pellicola su un tagliere, adagiarvi sopra 2 scampetti vicini (o uno scampo), coprire con un altro foglio di pellicola e schiacciare con il batticarne, cercando di allargare delicatamente la “lastra”. Ottenerne in questo modo 6, metterle in freezer ancora racchiuse nei due fogli di pellicola.

Pulire l’avocado e tagliarlo a fettine. Tagliare i fagiolini in misura adeguata alle sfoglie di scampo.

Riprendere le sfoglie, togliere il foglio di pellicola superiore, ed adagiare al centro di ognuna tre pezzetti di fagiolino. Salare leggermente e avvolgere delicatamente la sfoglia intornoo ai fagiolini, aiutandosi con la pellicola sottostante.

Disporre i cilindri 🙂 così ottenuti in un piatto, sistemare anche le fettine di avocado, bagnare tutto con del succo di limone e riporre in frigorifero.
Dieci minuti prima di servirli tirarli fuori dal frigo e condire il tutto con olio extravergine ed un po’ di sale.

Print Friendly

30 Comments on “”

  1. @Berny
    Un buongiorno milk free anche a te!!!! :))

    @manu e silvia
    ragazze, tranquille, io ho sposato una cartina di tornasole dell’azzardato, molto virata verso il tradizionale… e li ha promossi! ;))

  2. Buongiorno Elvira!!
    Ma che bella ricetta 😉 Grazie per avermi citato… 🙂
    Ma sai e’ tanto che non faccio il carpaccio di gamberi e i tuoi rotolini mi hanno ispirato… che buoni devono essere 😀
    Un bacio e buona giornata,
    Dani

  3. A me capita il contrario: ho buona memoria per tutto, ma quando si tratta di ritrovare una ricetta che mi aveva colpito non so mai dove o quando l’ho letta!
    Comunque questa cosa delle “sfoglie” di crostacei ha sempre colpito anche me e non ho mai provato a realizzarla. Meno male che sei andata avanti tu, così ti copio 🙂
    Grazie e un bacio!

  4. @barbara
    eh eh, mi piacerebbe avere l’occasione di verificare di persona :)))

    @Dany
    grazie a te per avermi fatto conoscere una tecnica nuova con il tuo modo gentile e semplice di spiegare :))
    Un bacione!!!

    @jajo
    ma si, che ce ne facciamo di Beck…disse la volpe guardando l’uva lontana 😛

    @Giovanna
    vabe’ allora vogliamo fare uno scambio alla pari??? Tanto io il piu’ delle volte ricordo dove ho trovato la ricetta, ma non posso accedere al PC!!! :)))
    Baci :))

    @uvetta
    io ho usato degli scampetti congelati, ma lo vorrei rifare subito con gamberi o scampi freschi, immagino sia molto meglio..fammi sapere se l’hai provata!

    @astrofiammante
    devo venire a cercare questo post allora, perche’ non lo ricordo….ciao!!!

    @saretta
    un buonissimo fine settimana anche a te!!!

    @maya
    :)) Buon fine settimana anche a te!

  5. @fra
    a chi lo dici!!!! Buon WE anche a te :))

    @micaela
    si, erano buoni :)) Buon fine settimana!

    @Annamaria
    meno complicati di quello che sembrano. Serviti pure comunque :))

    @lo
    forse in qualche mercato si trovano…buona fortuna!

    @sciopina
    c’ho lo stesso sospetto pure io 😀

    @chef marco
    lasciamo perdere, questi scampetti surgelati sono stati un tipico esempio del “tanto spendi tanto appendi” :)) son contenta di essermeli tolti di torno 😀

    @pamy
    grazie, diciamo ispirata da più parti più che originale :))

  6. Ricordo, ricordo anch’io quegli scampetti da Fraglina ed erano posti in un agolino della memoria in attesa di scampetti freschi,freschi. M hai dato una gran voglia di provarli.Semplice antipasto delizioso e poco calorico che mangerei proprio come dici tu…con il dessert finale.
    Buon fine settimana.

  7. @Annamaria
    sono passata. appena ho un po' di tempo lo faccio! 🙂

    @mariluna
    io infatti appena trovo degli scampi freschi come si deve li rifacci, questi erato tristi e surgelati 🙁
    Un bacio!

    @Ototrango
    grazie, ma non sono difficili da fare! Piuttosto, meglio farne un po', perchè si, vanno via uno dopo l'altro… :))

    @Elga
    davvero? Forse sono tropo grandi? Strano perchè ho usato la solita macchinessta con la solita impostazione….. 🙁

    @camalyca
    ed io che pensavo che quei due bytes che ho non servissero proprio a nulla! :))))

    @cobrizo
    eh, eh per il pesce crudo meglio aspettare che cresca il piccolo… :)))

    @Luca&Sabrina
    Con un vinello leggero bianco……ma quante bottiglie ci vorrebbero????? :))) Un abbraccio!!

Rispondi a Ciboulette Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *